Progetti SCOME: Smile-X

a

Lo Smile-X approda a Firenze e apre le iscrizioni per il I corso di formazione per 25 nuovi clown! (http://www.nazionale.sism.org/project-smile-x/)

Avete sentito bene, ma sapete chi siamo? Siamo dei ragazzi del SISM ( Segretariato Italiano Studenti di Medicina) e ci occupiamo di svolgere un servizio di Clown Therapy nei reparti di Riabilitazione pediatrica del Don Gnocchi di Firenze (https://www.dongnocchi.it/@strutture/centro-irccs-don-carlo-gnocchi/servizi/riabilitazione-pediatrica-ad-alta-specializzazione) in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti.
Essendo un progetto di volontariato ai suoi inizi, che coinvolge studenti, non richiederà un impegno di tempo gravoso. Le nostre attività saranno gestite in turnazioni, di domenica mattina o nel tardo pomeriggio infrasettimanalmente, che non richiederanno una frequenza minima superiore ad una volta al mese.

Il corso di formazione è basato sui concetti della Peer Education e avrà durata di 3 giorni, dal pomeriggio di venerdì 16 marzo al pomeriggio di domenica 18 marzo.
La formula prevede due giornate e mezzo di attività, di cui quella di venerdì pomeriggio che si terrà presso l’aula 7 del NIC (Nuovo Ingresso Careggi) dalle ore 14:00 alle ore 19:00.
Le giornate di sabato e domenica si terranno presso la foresteria Casa di Caccia in via San Salvi 2 a Firenze (facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici) dalle ore 8,30 di sabato alle ore 18:00 di domenica. Sono inclusi nella quota di partecipazione di 25 euro i coffee break per le giornate di sabato e domenica, la cena di sabato sera, il pernottamento sabato sera (armatevi di sacchi a pelo!) e il pranzo di domenica. Il pranzo di sabato è al sacco.

Per partecipare è necessario compilare il seguente modulo Google ENTRO E NON OLTRE IL 28 FEBBRAIO.
Al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdz5yfmIBpScepMLMAAhlc8Gbb-pmQ01ANrXZM06MHYG9Df3g/viewform

Le risposte saranno valutate da un Team di formatori clown del progetto e saranno selezionate le 25 migliori! Saranno selezionate solo 25 persone, in quanto, da regolamento nazionale degli eventi di formazione del SISM, rappresenta il numero più congeniale alla riuscita del corso. L’iscrizione è aperta a studenti delle facoltà di medicina, professioni sanitarie, psicologia e scienze dell’educazione/formazione. Per partecipare al corso e al progetto sarà necessario, una volta selezionati, iscriversi al SISM (con validità fino ad ottobre 2018), che vi permetterà di partecipare a tutti i nostri progetti con copertura assicurativa.

Ci state ancora pensando? Applicate!

Per qualunque informazione, dubbio o perplessità, potete rivolgervi a Giulia Ginestrini, coordinatrice del progetto, tramite Facebook o mail (responsabileclown@firenze.sism.org).

DI COSA SI TRATTA

Project Smile-X è un progetto di clown therapy rivolto principalmente a studenti dell’area sanitaria. La clown terapia è una pratica basata sull’interazione sociale tra malati, medici e personale ospedaliero che si è diffusa a partire dagli anni Novanta principalmente negli ospedali pediatrici per raggiungere negli anni seguenti anche gli adulti.

La filosofia che sta alla base di questo progetto implica un approccio olistico alla malattia,vista non come disfunzione di un apparato ma come un’esperienza di vita quanto per il paziente tanto per chi avrà il compito di curarlo.

Sogniamo e cerchiamo di creare un ospedale in cui medici ed infermieri siano capaci di guardare negli occhi i propri pazienti, capaci di stabilire un rapporto basato sulla reciproca fiducia, medici che non abbiano paura di stringere la mano di un paziente per trasmettere un po’ di amore e di speranza, che non temano la morte ma che imparino ad affrontarla per essere capaci di farla accettare agli altri.

Il malato in quanto tale sperimenta uno stato di sofferenza che fa crollare le sue certezze. Ha grande bisogno di condividere ma non sempre è possibile, per questo è importante introdurre nei protocolli terapeutici l’amore in una delle sue mille forme. Non importa che ciò avvenga attraverso la clownerie, la poesia, le favole, la micromagia o solo attraverso una mano che stringe un paziente in un abbraccio, l’importante è abbattere il distacco che viene mantenuto fra il personale sanitario e i pazienti.

Obiettivi:

Lo scopo del progetto non è solo quello di aiutare i pazienti ma anche di educare i futuri medici all’allegria, all’ottimismo, all’attenzione verso ogni paziente, alla passione per quello che si fa nel quotidiano in modo che l’ardore e la gioia che anima gli studenti sia presente negli anni.

Vogliamo diventare medici capaci di conversazioni professionali e, con la stessa facilità, capaci di gesti di affetto verso i pazienti; medici che non hanno paura del contatto fisico ed emotivo ma lo cercano sapientemente e con la stessa competenza con la quale cercano la soluzione ad un problema diagnostico.

Grazie a questo progetto vogliamo fornire agli studenti una guida per imparare l’arte dell’amare, l’arte del prendersi cura di tutti non solo tramite le medicine ma anche aiutati dall’affetto e dal desiderio di contribuire al benessere delle persone.

Metodi:

Il progetto prevede un corso base sviluppato in tre fasi.

La prima fase del corso è caratterizzata da lezioni teoriche di circa 2 ore tenute da psicologi o tecnici di riabilitazione psichiatrica, su nozioni di psicologia, etica e norme di comportamento.

La seconda fase del progetto prevede la realizzazione di un week end durante il quale gli studenti che hanno partecipato alla prima fase seguiranno un training sul Team Building, Comunicazione Verbale e Non Verbale, Burnout, Gestione del Paziente Difficile, Creazione del Personaggio Clown, Improvvisazione e Arti Clown.

La terza fase prevede un’educazione continua nella quale gli studenti, una volta iniziata l’attività ospedaliera, potranno incontrarsi periodicamente. Saranno incontri informali attraverso i quali promuovere l’affiatamento del gruppo, approfondire tematiche o problemi emersi durante i servizi, condividere le esperienze di reparto per gestire il Burnout oltre che imparare nuovi giochi, gag o sculture di palloncini.