Aree Scambi Internazionali (SCOPE e SCORE)

SCOPE e SCORE (Standing Committee On Professional & Research Exchange):

scopescore

Campagna Scambi SCOPE e SCORE

La SCOPE – “Standing Committee On Professional Exchange” è l’Area Tematica che si occupa di coordinare i progetti di scambi internazionali professionalizzanti, le cosiddette Clerkship.

La Clerkship è un’esperienza clinica o preclinica all’estero della durata di 4 settimane, rivolta agli studenti del Corso di Laurea in Medicina E Chirurgia.

La SCORE – “Standing Committee On Research Exchange” invece è l’Area Tematica che si occupa di coordinare progetti di scambi internazionali di ricerca, i cosiddetti Research Exchange.

La Research Clerkship è un’esperienza di ricerca in laboratorio all’estero della durata di 4 settimane, anch’essa rivolta agli studenti di Medicina.

PERCHE’ PARTECIPARE?

L’obiettivo della campagna internazionale di scambi è quello di promuovere la mobilità degli studenti di Medicina, consentendo loro di interfacciarsi con la vita universitaria e la realtà ospedaliera di altri paesi. Apertura ad altre culture, salute globale, abbattimento dei pregiudizi e stereotipi sono dunque le parole d’ordine di quest’area. Riteniamo infatti che per la completa formazione dello studente di Medicina, sia necessario integrare le attività didattiche e curriculari con un approccio medico più interculturale, al fine di creare un network di professionisti capaci di collaborare in un contesto totalmente diverso da quello di origine e al tempo stesso capaci di fronteggiare le richieste di un mondo sempre più globalizzato.

L’opportunità che offre l’IFMSA ha un costo di 300 euro, che garantiscono vitto e alloggio per l’intera durata del mese. Si viene ospitati in ostello o in casa condivisa con altri studenti, tutte sistemazioni che portano l’outgoing/incoming a vivere quotidianamente a stretto contatto con studente di altre nazionalità, cosicché venga a creare un’atmosfera di scambio medico e culturale.

Per calarsi completamente nello stile di vita del paese ospitante, è previsto un “Social Program”, che comprende visite ai musei, mostre, monumenti e escursioni durante il weekend a città o regioni vicine, pranzi e cene condivise per scoprire le tradizioni enogastronomiche locali.

Un altro aspetto di primaria importanza è la necessità dello studente di saper comunicare in un’altra lingua (nella maggior parte dei casi inglese, francese o spagnolo), pertanto lo scambio di durata mensile consente l’opportunità di approfondirne la conoscenza.

La frequenza in ospedale è giornaliera, con orari e attività stabiliti con i tutors locali. E’ necessaria la frequenza di almeno l’80%, corrispondente a 16 giorni lavorativi.

Agli scambi si accede tramite concorso annuale, che si tiene nel periodo compreso fra novembre e dicembre.

Pre Exchange Training

Il PET è un training pensato per preparare gli Outgoings allo scambio che andranno a fare. Gli incontri sono articolati su 2-3 giorni, seguendo un’impostazione di educazione non formale, sul modello della Peer Education. Gli argomenti sono vari: la salute globale, la percezione distorta dai media e dai preconcetti sull’esistenza di mete di serie A (“fighe”) e di serie B, il turismo medico, l’interculturalità e la multiculturalità, i pregiudizi e gli stereotipi sul nostro paese e su quello ospitante.
L’obiettivo di questo progetto è quindi di soffermarsi a riflettere sull’approccio e motivazioni che l’outgoing dovrebbe avere prima di partire e sull’eticità che dovrebbe accompagnare tutto il suo scambio.

Incomings!

Il rovescio della medaglia delle partenze sono gli arrivi, cioè gli Incomings. L’area SCOPE e SCORE si occupa anche di accogliere altrettanti studenti da tutto il mondo, che giungono a Firenze per svolgere un progetto di Tirocinio Ospedaliero o di Ricerca.

Come collaborare? Una prima possibilità è quella di ospitare, previo rimborso, uno studente, garantendogli la sistemazione di un posto letto. E’ un’ottima occasione per conoscere persone di altre nazionalità, stringere nuove amicizie e rinfrescare l’inglese.
Allo stesso tempo, oppure se non hai la disponibilità di ospitare, potrai essere la sua Contact Person, cioè la sua persona di riferimento per questioni di praticità quotidiana e per far loro da mentore sulle bellezze di Firenze. Spesso poi vengono organizzati momenti serali di Social Program, che iniziano e finiscono con una Welcome Dinner e International Food and Drink Party, in cui si passa convivialmente la serata, assaggiando sapori da ogni angolo del mondo.